Tempi di cottura del pesce? Ecco la tabella riassuntiva!

Quali sono i tempi di cottura del pesce? Il pesce richiede cotture specifiche che devono rispettare tempi e temperature precise. Una cottura troppo forte o per un tempo troppo lungo (anche di pochi minuti) può comprometterne il gusto e anche le proprietà!

Tieni sempre a portata di mano questa tabella, così non correrai più nel rischio di sbagliare!



Scopriamo insieme i tempi di cottura del pesce!

Ecco una tabella davvero utile da tenere a portata di mano per non sbagliare: per filetto si intende sempre circa 150 grammi di pesce.

Pesce TemperaturaTempo di cottura
Filetto di salmone 180°C ventilato / 200°C statico20-25 minuti
Trota180°C ventilato / 200°C statico20 minuti
Filetto di trota 180°C ventilato / 200°C statico10 minuti
Filetto di tonno200°C ventilato / 220°C statico5 minuti (rosa) 8 minuti (ben cotto)
Filetto di merluzzo180°C ventilato / 200°C statico15 minuti
Sgombro180°C ventilato / 200°C statico10 - 15 minuti
Sardine180°C ventilato / 200°C statico10 minuti
Spigola180°C ventilato / 200°C statico8 minuti
Sogliola180°C ventilato / 200°C statico10 minuti
GamberoniGrill, temperatura al massimo5 minuti
Filetto di rombo180°C ventilato / 200°C statico20 minuti

Quante volte a settimana mangi il pesce?

Da un punto di vista nutrizionale, il pesce è davvero un alimento prezioso per la nostra dieta: l’alto contenuto di fosforo è già un buon punto di partenza, ma non l’aspetto più importante.

Sono, infatti, gli acidi grassi polinsaturi della famiglia degli Omega3 a rappresentare la ricchezza principale del pesce. Motivo per cui, è consigliato mangiare pesce almeno 2/3 volte alla settimana!



Qual è la modalità di cottura migliore?

Il pesce si presta ad essere cucinato davvero in una infinità di modi: perfetto al vapore, delizioso in padella, gustoso e croccante al forno. Io, personalmente, spesso prediligo questa ultima opzione perché più pratica: basterà disporre il pesce su una teglia, insaporirlo con qualche erba aromatica, uno spicchio d’aglio, olio, sale e pepe e il gioco è fatto!

Magari qualche patatina e verdura di accompagnamento da disporre in forno e la cena è servita! Prova la nostra ricetta del merluzzo impanato e patatine speziate: un cena gustosissima e pronta in pochi minuti! Oppure il buonissimo salmone, davvero immancabile!

Se invece preferisci la cottura in padella, prova i filetti di merluzzo in padella con patate e olive nere! Non te ne pentirai!

Filetti di merluzzo in padella

Filetti di merluzzo in padella



Meglio il pesce surgelato o fresco?

Il pesce fresco, solitamente, tende ad essere più saporito ma bisogna spezzare una lancia in favore del pesce surgelato, che conserva le straordinarie proprietà qualitative del fresco, a patto che il processo di surgelamento sia mantenuto inalterato, dalla pesca alla tavola. Quindi, è sempre bene fare attenzione alle scatole al momento dell’acquisto (non devono essere “molli”) e controllare eventuale presenta di ghiaccio all’interno della scatola.

Inoltre, ricorda di portare sempre la borsa termica con gli apposti ghiaccioli se sai di dover acquistare cibo surgelato!

Meglio il pesce d’allevamento o il pescato?

Qui il dibattito si alimenta intorno al problema dei metalli pesanti presenti nei nostri mari. Di certo il pescato di provenienza europea deve rispettare severi standard che lo rendono sicuro, ma il pesce d’allevamento è diventato un’alternativa davvero valida dato che, in questo modo, si può tenere sotto controllo l’intera filiera produttiva. Anche in questo caso vale quanto detto sopra, il pescato tende ad essere più saporito.



Pronto a metterti ai fornelli?

Lasciati ispirare dalle nostre ricette e prepara una straordinaria cena a base di pesce! Sarà più facile e veloce di quello che pensi!





© Confoodential.it - 2019 - Privacy Policy